Vision su EUR/USD ribassista.

La vision su EUR/USD è ancora ribassista; benché l’attuale fase di mercato sia laterale.

Osserviamo lo screenshot weekly:

la fase ribassista di EUR/USD ha inizio nel mese di Aprile del 2018, dopo che il principale pair del Forex ha fatto registrare una lunga fase laterale di circa 12 settimane.

Una volta violato il supporto in area 1.1750, quest’ultimo ha assunto il ruolo di resistenza; tale resistenza, poi, è stata “testata” più volte ma il prezzo non è più riuscito a romperla.

Il prezzo ha poi proseguito la sua corsa verso il basso, creando nuovi livelli di prezzo presso cui si è fermato.

La macro-direzionalità rimane comunque ribassista.

Da cinque settimane, sei se si comprende anche quella in corso, l’EUR/USD mostra una nuova fase di lateralità;

il prezzo infatti si muove tenendo come riferimento il supporto a 1.13 e la resistenza a 1.1450;

tuttavia, come detto, la vision su EUR/USD rimane ribassista e, quindi, il riferimento chiave sul grafico è il supporto in area 1.13; supporto che è già stato più volte testato ma non ancora violato.

In ragione di ciò, qual è il giusto approccio al pair EUR/USD?

A mio parere, finché rimane in essere la fase di lateralità, altrimenti detta fase di accumulo, è corretto rimanere fuori dal mercato.

Come detto il riferimento sul grafico è il supporto a 1.13 e, finché il prezzo si trova al di sopra di esso, non bisogna entrare a mercato.

Si attenda dunque:

  1. l’eventuale rottura del supporto a 1.13 (per rottura, o violazione, si intende la formazione di una candela che chiuda al di sotto del livello chiave);
  2. dopo la rottura, il retest dello stesso livello con la formazione di un pattern grafico che sia valido per un’ingresso a mercato.

Importante! Il fatto che io ritenga ribassista la vision su EUR/USD non vuol dire che ciò accadrà, naturalmente;

tutta l’analisi fatta finora verrebbe a decadere se non venisse violato il supporto a 1.13; non solo…

se il prezzo dovesse, al contrario, violare la resistenza a 1.1450 e dare il via ad una nuova direzionalità rialzista, l’analisi sul pair EUR/USD cambierebbe completamente.

Se qust’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, altrimenti puoi lasciarmi un commento utilizzando il box in basso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.