Violenta escursione di prezzo su GBP/USD.


Una violenta escursione di prezzo sul pair GBP/USD si è verificata il 3 Gennaio del 2019, in un contesto macro chiaramente ribassista.

Questa escursione di prezzo è facilmente visibile sul grafico daily, dove si può notare una pinbar che mostra una lunga ombra inferiore (indicata dalla freccia).

Di seguito lo screenshot daily:

 

gbp/usd daily
gbp/usd

Ciò che suscita maggiore interesse, però, nell’ambito del trend ribassista, è la pinbar d’inversione ribassista creatasi il 31 Dicembre del 2018, ovvero pochi giorni prima della pinbar che ha mostrato la violenta escursione di prezzo.

Questa del 31 Dicembre è una pinbar importante, ed è su questa che bisogna focalizzare l’attenzione; vediamo perché.

Detto questo, bisogna naturalmente focalizzare l’attenzione anche sui livelli statici; livelli in prossimità dei quali il prezzo si ferma con sufficiente regolarità.

Come detto in precedenza, il pair GBP/USD è in un contesto chiaramente ribassista; quindi la prima cosa da considerare è che ci si deve predisporre ad entrate a mercato di tipo short.

Nello specifico i livelli da considerare, tracciati su base settimanale, sono rappresentati dalla resistenza in area 1.28/1.2820 e quella più in basso in area 1.2720.

Questi livelli, dopo essere stati violati come aree di supporto, sono stati poi “testati” entrambi come resistenze dopo una fase di ritracciamento di circa due settimane.

Il culmine di questo ritracciamento è rappresentato dalla pinbar di inversione ribassista indicata dalla freccia; pinbar che, come detto, si è formata l’ultimo giorno del 2018.

Su quella pinbar era corretto inserire un ordine di tipo short.

Il prezzo mostra subito un deciso ribasso dopo la pinbar, consentendo a chi fosse entrato un gain praticamente immediato;

La violenta escursione di prezzo che segue potrebbe aver incrementato il gain ottenuto in precedenza, ma non ha alcuna incidenza a livello tecnico e di analisi.

Se quest’articolo ti è piaciuto, ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.