USD/JPY ancora respinto in area 114.00.

USD/JPY ancora respinto; la resistenza in area 114.00, tracciata su base settimanale, conferma la sua validità.

Ecco di seguito lo screenshot weekly:

la fase rialzista partita nel mese di Marzo 2018, ha avuto uno sviluppo abbastanza regolare;

i livelli chiave, che pure si sono formati nello sviluppo della fase rialzista del pair, sono stati poi violati nel corso delle settimane.

l’attuale resistenza in area 114.00 non è stata tracciata di recente:

osservando lo screenshot, si può notare come il livello a 114.00 sia stato “testato” in maniera continuativa durante tutto il 2017.

Tra la fine dello scorso anno, poi, e l’inizio di questo, si è verificato un forte ribasso del pair; ribasso che ha toccato il suo minimo tra Marzo e Aprile di quest’anno.

Da qui ha preso il via la fase rialzista che, come detto all’inizio, vede USD/JPY ancora respinto in area 114.00.

E’ la fine della fase rialzista? A mio parere è ancora presto per dirlo.

Certo è che il pair USD/JPY è entrato in una fase di lateralità; fase che ha come estremi la già citata resistenza a 114.00 e il supporto a 111.85.

Se questa lateralità dovesse essere interrotta a favore di una nuova direzionalità, prenderemo come riferimento questi due livelli chiave.

P.S. Intanto, fa notizia la dichiarazione del Qatar, uno dei principali produttori ed esportatori di petrolio al mondo:

il Governo del Paese ha dichiarato che da Gennaio 2019 il Qatar lascerà l’OPEC, l’organizzazione dei maggiori Paesi esportatori di petrolio al mondo.

Quasi immediata la reazione del petrolio, in particolare del WTI, che si apprezza notevolmente, sfiorando i 54 Dollari al barile (fonte wallstreetitalia.com).

Questa impennata del petrolio porta con sé un forte apprezzamento delle cosiddette commodities currencies, il cui andamento va ora seguito con attenzione per valutarne gli sviluppi futuri.

Ti prego di condividere questo articolo se ti è piaciuto, oppure di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.