Theresa May pone il veto: o Chequers plan o no deal.

Il Primo Ministro Theresa May pone il veto: l’alternativa al Chequers plan è una Brexit senza accordo, ossia il cosiddetto no deal.

Ma che cosa prevede il Chequers plan? In linea generale il Chequers plan, così definito perché è un piano di accordo prodotto nella residenza di campagna del Primo Ministro, a Chequers appunto, prevede:

  • un piano comune a livello giurisdizionale;
  • un nuovo accordo doganale;
  • la possibilità di ottenere, da parte del Regno Unito, accordi commerciali indipendenti dalla UE.

E’ un piano di accordo che dovrà ovviamente ottenere il via libera dalla UE (cosa che al momento appare tutt’altro che scontata) e che rappresenta, secondo il Primo Ministro britannico, l’unica base di discussione da cui partire per arrivare ad una Brexit con un accordo scritto.

Dunque Theresa May pone il veto, e in un’intervista rilasciata al Guardian nella giornata di ieri è stata chiarissima: “O questo accordo o nessun accordo”.

L’ala più oltranzista del Parlamento britannico aveva già fatto sapere di essere in totale disaccordo (si pensi alle dimissioni il 9 Luglio scorso dei ministri Boris Johnson e David Davis), definendo l’accordo di Chequers un modo per “rendere la Gran Bretagna un vassallo dell’UE”.

Dunque al momento Theresa May è tra due fuochi: da una parte l’UE che ha già fatto sapere di essere molto scettica riguardo all’accordo proposto, dall’altra un forte malcontento all’interno del proprio Governo.

Sembra già lontana la dichiarazione del capo negoziatore per l’UE Barnier che poco più di una settimana fa aveva annunciato che “all’80% l’accordo è fatto” e che tutto si sarebbe concluso entro “l’inizio di Novembre”.

In tutto ciò la data del 29 Marzo 2019, giorno in cui sarà ufficializzata l’uscita del Regno Unito dall’UE, è sempre più vicina.

N.B. Sul Forex, tranne che per le valute dell’area Oceania, la vision sulla Sterlina rimane sostanzialmente al ribasso senza che però, al momento, si siano verificati spunti operativi degni di nota.

Ti prego di condividere questo articolo se ti è piaciuto, oppure puo lasciarmi un commento utilizzando il box in basso.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.