Rottura di un livello chiave su EUR/NZD.

La rottura di un livello chiave su EUR/NZD coincide, sul grafico daily, con quello che sembra l’inizio di una nuova fase di trend ribassista. Di seguito lo screenshot:

risultano evidenti, dall’immagine in alto, tre livelli chiave (tracciati su base settimanale); quelli più in alto, in area 1.7000 e 1.7070, circoscrivono un range di prezzo all’interno del quale il tasso di cambio si è mantenuto per tutto il mese di Marzo 2018.

La definitiva rottura del livello in area 1.7000, avvenuta con la candela del 3 Aprile, sembra essere l’inizio di una fase di trend ribassista; lo si può notare anche osservando la media mobile a 21 periodi che si posiziona al di sopra del prezzo.

Nell’ellisse di colore azzurro, poi, si può notare una fase di ritracciamento, o controtrend, seguita da un nuovo ribasso. Questo nuovo ribasso si mostra anch’esso molto deciso; il prezzo continua a scendere e si verifica la rottura di un nuovo livello chiave, stavolta posto in area 1.6750.

Questo livello viene rotto in un fase che, ripeto, pare sia avviata ad una nuova direzionalità, per cui è in tale ambito che bisogna analizzare il cross EUR/NZD.

La rottura di un livello chiave è molto importante, ed è ciò che sta accadendo sul grafico daily. Se la candela odierna dovesse chiudere al di sotto del livello 1.6750 avremmo un nuovo minimo decrescente, quindi si potrebbe affermare di essere in presenza di un nuovo trend ribassista definito.

A quel punto, per cercare uno spunto operativo, bisognerà attendere una eventuale fase di controtrend; questa fase dovrebbe chiudersi con il test del livello 1.6750, livello che da supporto sarebbe divenuto resistenza.

Questo livello, qualora venisse ritestato con una pinbar d’inversione ribassista, darebbe il via ad un ingresso short su EUR/NZD.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, altrimenti lasciami un commento utilizzando il box in basso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.