Raggiunto l’accordo sulla Brexit: le basi dell’intesa.

E’ stato raggiunto l’accordo sulla Brexit; ed è stato raggiunto proprio al fotofinish, cioè a pochi giorni dalla scadenza delle trattative, ovvero il 31 dicembre.

Non è un caso che la notizia sia stata resa pubblica il 24 dicembre,

questo giorno, infatti, precede tre giorni festivi, cioè tre giorni in cui i mercati sono rimasti chiusi;

in questo modo si sono evitati eventuali scossoni e possibili operazioni di natura altamente speculativa.

L’accordo, che regolamenta i nuovi rapporti che intercorreranno tra il Regno Unito e l’Ue, è scritto in un documento di circa 500 pagine e sarà operativo dal primo Gennaio 2021.

Lo si può riassumere in tre pilastri che riguardano lo scambio di merci, la regolamentazione della pesca, il nodo più difficile da sciogliere, e la partecipazione del Regno Unito ad una serie di programmi dell’Ue nel periodo 2021-2027.

Puoi approfondire maggiormente questi argomenti a questo link.

Come detto, l’annuncio dell’accordo sulla Brexit è stato dato a ridosso di tre giorni festivi, per cui non ci sono state forti escursioni di prezzo sul Forex.

Tuttavia, proprio un cross contenente la Sterlina, ovvero gbp-chf, ha prodotto un gain a ridosso del periodo festivo;

osserviamo lo screenshot weekly:

 

raggiunto l'accordo sulla Brexit: trade su gbp-chf
raggiunto l’accordo sulla Brexit: trade su gbp-chf

prosegue, com’è chiaramente visibile, la fase di lateralità in atto su questo cross dallo scorso mese di marzo,

fase di lateralità che vede il prezzo muoversi tra il supporto a 1.7680 e la fascia di resistenza a 1.2092/1.22.

Proprio nella giornata del 21 dicembre, sul grafico daily, il prezzo ha formato un pattern che ha permesso l’inserimento a mercato di un trade, guardiamo lo screenshot:

raggiunto l'accordo sulla Brexit: trade su gbp-chf
raggiunto l’accordo sulla Brexit: trade su gbp-chf

la freccia indica la pinbar d’inversione rialzista formatasi proprio sul supporto:

nei giorni successivi ad essa si è concretizzato un movimento rialzista che ha concretizzato un gain portando il prezzo a ridosso del primo livello di resistenza.

Mentre scrivo l’operazione si è già conclusa poiché il ritracciamento della giornata di oggi ha toccato lo stop loss.

Si è trattato di un gain appena discreto per via del fatto che i pips di profitto sono inferiori a quelli di rischio.

Altre due situazioni tecniche interessanti, sempre per quanto riguarda la Sterlina, sono riscontrabili sui cross Sterlina-Yen e Sterlina-Nzd;

si tratta di due situazioni verificabili sempre in ambito daily.

Sono contesti tecnici in divenire, per cui saranno quasi certamente materiale per un nuovo articolo da scrivere nei prossimi giorni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.