Probabile accordo per la Brexit, vola la Sterlina.

Ci sarebbe un accordo per la Brexit, il condizionale è d’obbligo, che sta facendo letteralmente saltare i piani a molti traders.

Tutto ciò a causa di una dichiarazione di Michel Barnier, capo negoziatore per la UE nella trattativa sulla Brexit.

In sostanza Barnier ha affermato che “l’80% delle questioni oggetto del negoziato è stato concordato” e che proseguendo su questa linea “nel giro di sei/otto settimane si potrà arrivare ad un accordo per la Brexit “.

Ho scritto che la concreta possibilità che si arrivi ad un accordo per la Brexit sta facendo saltare i piani a molti traders perché, sul Forex, la Sterlina si trova in una situazione di trend ribassista nei confronti di quasi tutte le valute principali del mercato valutario; dopo le dichiarazioni di Barnier invece, la valuta britannica ha fatto registrare un forte apprezzamento.

Molti traders, quindi, che sono di tipo trend following, si sono predisposti ad entrare short; e qualcuno, ahimè, è anche entrato.

Di seguito pubblico alcuni screenshot per mostrare il repentino cambio di direzionalità che si è verificato su alcuni pair, cominciando da GBP/AUD:

qui siamo di fronte ad un caso limite; già dalle scorse settimane si è verificato un forte apprezzamento della Sterlina, che però poteva essere ancora valutato come fase di ritracciamento.

La situazione è completamente cambiata, invece, ed ora si può osservare il prezzo che è arrivato a testare la resistenza statica in area 1.8360. Fine del trend short su questo pair.

Situazione un pò diversa per GBP/JPY:

qui, sempre nell’ambito di un trend short, si era formata una pinabr d’inversione ribassista (indicata dalla freccia) sugli estremi della quale si poteva inserire un ingresso short;

come si vede, il prezzo ha preso la direzione opposta senza superare il minimo della pinbar (e quindi senza prendere l’ordine in carico). E’ una situazione, questa, in cui l’ordine va semplicemente tolto senza che venga registrata alcuna perdita.

Purché si lavori con ordini pendenti.

Nel caso di GBP/JPY, però, il trend ribassista non è ancora stato invalidato; il prezzo ha violato la resistenza a 145.35 e sembra puntare in area 147.00. Se ne fosse respinto bisognerà poi vedere in che modo, ma se violasse anche il livello 147.00 allora anche per GBP/JPY si dovrebbe parlare di inversione di trend.

Come si è visto, insomma, l’ipotesi concreta che si giunga ad un accordo per la Brexit ha mischiato un pò le carte; è, questa, una fase interlocutoria le cui conseguenze sul Forex vanno monitorate con molta attenzione.

Ti prego di condividere quest’articolo se ti è piaciuto, oppure puoi lasciarmi un commento utilizzando il box in basso.


   2 Comments


  1. De Tommasi Ettore
      11 Set 2018

    Analisi pienamente condivisibile.
    Complimenti

    • Francesco Castaldo
        12 Set 2018

      Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.