Pin ribassista su NZD/USD

Una pin ribassista su NZD/USD si è formata sul grafico daily. La sua formazione è indicativa di un segnale short che può essere colto sul pair in questione.

A questo punto ritengo sia opportuno ribadire un concetto importante.

Chi osserva quotidianamente i grafici del Forex market può rendersi conto che le pinbar, siano esse di inversione rialzista o ribassista, si formano continuamente.

E’ certamente importante saperle riconoscere con assoluta precisione, ma è altrettanto importante riuscire a contestualizzarle.

Una pinbar, che è un segnale d’inversione, aumenta enormemente le possibilità di successo del nostro trading se si trova nel giusto contesto grafico.

Se così non fosse il trading si ridurrebbe ad una continua ricerca delle pinbar sulle quali verrebbero continuamente inseriti ordini. E’ chiaro che così non è.

Detto questo, che è un prerequisito fondamentale e che va ricordato sempre, diamo un’occhiata allo screenshot daily di NZD/USD:

indicata dalla freccia si può osservare la pin ribassista su NZD/USD.

Essa è da tenere in considerazione perché, come detto, è ben contestualizzata. La pin infatti si trova:

  • nell’ambito di un trend ribassista ben definito;
  • al culmine di una fase ben chiara di ritracciamento;
  • rappresenta un massimo relativo;
  • è correttamente dimensionata.

Attenzione: tutti questi prerequisiti rappresentano un condizione necessaria affinché si decida di entrare a mercato, ma non sufficiente a far si che il nostro eventuale ordine vada a buon fine. Nessuno è in grado di prevedere i movimenti di mercato con sicurezza.

Il trading non è una scienza esatta!

Nel nostro caso, comunque, si vede che dopo la pin ribassista e dopo una giornata di indecisione, il prezzo riprende in direzione del macro trend.

L’ampiezza di questo movimento consente anche ai trader più conservativi di uscire dal rischio capitale spostando lo stop loss.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, oppure lasciami un commento utilizzando il box in basso.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.