Pattern operativo all’incrocio di due livelli.

Il pattern operativo che vado a commentare in questo articolo si colloca in un punto particolarmente interessante del grafico, potremmo definirlo “punto caldo”.

Qualcun altro definisce questi punti del mercato “livelli di confluenza”.

Nello specifico si tratta di un’operazione sul cross NZD/CHF di cui mostro lo screenshot weekly:

nzd/chf
nzd/chf

all’estrema sinistra del grafico si noti un’ellisse di colore azzurro: essa sta ad evidenziare una serie di cinque candele che fanno fatica a violare un livello di prezzo;

è in quel momento, siamo nel mese di Maggio del 2017, che viene tracciato il livello in area 0.6900.

Dopo la violazione di questo livello, il prezzo compie un rally al rialzo e, dopo aver toccato un massimo di periodo, inizia una fase ribassista.

Questa fase l’ho evidenziata con la trendline tratteggiata di colore arancione.

Si tratta di una fase short durata circa quattro mesi.

Dopo di essa, il livello a 0.6900 è stato nuovamente violato, c’è stato un nuovo massimo e il trend, benché sia rimasto di tipo short, ha cambiato inclinazione.

Questa nuova inclinazione l’ho evidenziata con la trendline di colore nero.

Come si può notare, pur cambiando inclinazione, il prezzo ha sempre “sentito” il livello in area 0.6900; livello che, quindi, ha continuato a rimanere valido.

Il trend short prosegue fino a formare una nuova fase in cui il prezzo fa nuovamente fatica a violare la resistenza a 0.6900 formando una congestione (rettangolo giallo).

Nell’ambito di questa congestione si forma il pattern operativo (la pinbar) nel punto in cui si incrociano la resistenza dinamica (trendline) e la resistenza statica (livello a 0.6900):

ecco dunque il “punto caldo” o “livello di confluenza” del mercato.

Dopo la pinbar il prezzo viene respinto; in conclusione si può parlare di un rischio/rendimento con un rapporto superiore a 1/1.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.