Opportunità short su eur/gbp

Un’opportunità short sul cross eur/gbp si è presentata prima della chiusura dell’anno. L’operazione che mi accingo a spiegare è stata effettuata sul grafico giornaliero (D1) ma, come ho più volte detto, l’analisi parte sempre dai time frame superiori. Vediamola in dettaglio.

Innanzitutto va verificato l’andamento del cross; come si vede dal grafico sottostante, relativo al time frame settimanale (W1), il trend è chiaramente ribassista. eur_gbp_w1Le due trendline che formano il canale all’interno del quale il tasso di cambio si muove, vengono rispettate puntualmente. In altre parole: il trend è chiaro e ben definito, ed è attivo da un anno e mezzo circa. Il time frame settimanale però non offre opportunità di trading; in prossimità di ognuna delle trendline infatti non si sono verificati pattern attendibili.

Vediamo quindi cosa si può osservare sul grafico giornaliero.eur_gbp_d1

Sul D1, come si vede, in prossimità della trandline passante per i massimi si è verificato un pattern molto noto ai traders: la pin candle. Nel nostro caso il pattern ha le seguenti caratteristiche:

  • l’ombra superiore della pin (upper shadow) attraversa la trendline ma il prezzo chiude abbondantemente all’interno del canale;
  • la stessa upper shadow risulta essere lunga almeno tre volte rispetto al body della pin;
  • l’ombra inferiore (lower shadow) è molto piccola, quindi poco significativa.

Tutte queste caratteristiche ci danno lo spunto per ritenere quella appena descritta una buona opportunità di trading sul cross eur/gbp. Ovviamente l’ingresso a mercato è short (il mio suggerimento è 10 pip sotto il minimo della pin candle) e, non mi stancherò mai di ripeterlo, contestualmente all’ordine short va inserito lo stop loss (10 pip sopra il massimo della pin). Come si vede, dopo la pin candle il tasso di cambio ha una giornata di lieve indecisione e poi forma una evidente candela long days. Questo movimento consente al trader di entrare subito in breakeven e gestire serenamente il trade.

Quello appena descritto è un esempio di trading nudo, ossia effettuato senza l’aiuto di indicatori, ma solo sulla base del movimento del prezzo.

Se l’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, oppure scrivi un commento se vuoi ulteriori chiarimenti. A me non resta che augurarti buon trading!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.