Movimento al ribasso su dollaro-yen.

Il movimento al ribasso su dollaro-yen (usd-jpy) dopo il consolidamento dell’inversione di trend, ha prodotto un discreto gain in ambito daily.

Il daily, come ho avuto modo di scrivere diverse volte, è il grafico che prediligo per il trading vero e proprio, cioè per l’inserimento degli ordini a mercato,

mentre il grafico weekly lo utilizzo maggiormente per effettuare l’analisi contestuale del cross in esame.

Ciò detto, andiamo ad osservare proprio il grafico weekly di usd-jpy:

 

movimento al ribasso su dollaro-yen
movimento al ribasso su dollaro-yen

la trendline passante per i minimi evidenzia una fase rialzista durata sei mesi: da maggio a novembre 2022;

il rettangolo azzurro a sinistra, invece, mostra l’area in cui il prezzo è stato respinto al ribasso, ovvero il livello statico in area 133.19.

Si noti, infine, nell’ellisse arancione, il punto in cui il prezzo, dopo aver violato l’area a 133.19, ritraccia sulla medesima: è questo il punto in cui è stato inserito il trade short,

ovvero il trade in favore del nuovo trend.

Gli estremi di questo trade andiamo a visualizzarli nel dettaglio sul grafico daily:

movimento al ribasso su dollaro-yen
movimento al ribasso su dollaro-yen

la fase di ritracciamento indicata dalla freccia di colore nero, termina con la candela, una pinbar, che viene respinta dal livello statico a 133.19 (ellisse azzurra):

è questo il segnale operativo. Cioè il segnale, pattern, che indica il punto esatto in cui inserire il trade short.

Dopo la pinbar è chiaro come il prezzo evidenzi una nuova, piccola fase di ritracciamento per poi riprendere vigorosamente la direzione del nuovo trend ribassista.

Questo trade, ormai chiuso, ha prodotto un gain con un risk/reward di 1:2, quindi un ottimo gain.

Quest’ultimo aspetto, ovvero la valutazione del risk/reward, è troppo spesso ignorato dai trader i quali, erroneamente, si preoccupano soltanto del potenziale guadagno che possono trarre da un’operazione.

Un trader esperto, invece, valuta innanzitutto la perdita che può derivare da un’operazione;

in tal modo la quantifica e la argina con un’opportuno Money Management.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.