Le quotazioni del petrolio sono in crescita.

Le quotazioni del petrolio sono in forte crescita.

Gli ultimi dati sul greggio parlano chiaro:

  • il petrolio WTI (West Texas Intermediate), parametro di riferimento per il mercato americano, ha fatto registrare un + 0.56% a 57,72 Dollari al barile;
  • il petrolio Brent, parametro di riferimento per il mercato europe, ha fatto registrare un + 0.78% a 63,12 Dollari al barile.

Questo perché l’OPEC ha raggiunto un nuovo accordo nell’ultima riunione che si è tenuta ieri a Vienna.

Precedentemente infatti L’ OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries) aveva deciso di effettuare tagli consistenti alla produzione di greggio fino al mese di marzo 2018. Questo per provare ad incrementare la domanda e contrastare l’ascesa dello shale oil sui mercati.

Ebbene, nella riunione di ieri, l’ OPEC ha deciso che i suddetti tagli continueranno per tutto il 2018.

In aggiunta a ciò, uno dei principali Paesi al mondo produttori di petrolio che però non fa parte dell’OPEC, ovvero la Russia, ha deciso di appoggiare la decisione dell’ OPEC e di fare altrettanto.

Sui mercati, come si è visto, la reazione è stata immediata.

Anche sul Forex ovviamente. Le quotazioni del petrolio in crescita hanno fatto apprezzare anche la valuta che è maggiormente correlata al petrolio, cioè il Dollaro canadese (CAD).

Di seguito lo screenshot daily relativo a USD/CAD:

evidente l’apprezzamento del CAD: 190 pips in un solo giorno, e le contrattazioni non sono ancora chiuse per la giornata di oggi.

Attenzione però: non sono state soltanto le quotazioni del petrolio in crescita a far apprezzare il CAD; anche gli ultimi dati sull’economia canadese sono molto incoraggianti. Due su tutti:

  • il tasso di disoccupazione è al ribasso: dal 6,3% al 5,9%, meno anche delle aspettative degli analisti;
  • il PIL è in crescita dello 0,2%.

Ho pubblicato soltanto lo screenshot di USD/CAD, perché il Dollaro americano è comunque la valuta di riferimento, ma il CAD ha fatto registrare apprezzamenti nei confronti di tutte le principali valute mondiali. Mentre scrivo il CAD ha fatto registrare:

  • + 200 pips sull’Euro;
  • + 270 pips sulla Sterlina;
  • + 57 pips sul Dollaro australiano;
  • + 54 sul Franco svizzero;
  • + 70 sullo Yen giapponese.

Al momento non si segnalano spunti operativi, ma tra i cross contenenti il CAD potrebbe nascere qualche nuova direzionalità.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, altrimenti lasciami un commento nel box in basso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.