Ancora un K.O. per Theresa May.

Nuovo K.O. per Theresa May nella giornata di ieri.

Il Parlamento britannico, infatti, ha nuovamente bocciato il piano di uscita della Gran Bretagna dalla UE, la Brexit;

piano che Theresa May aveva faticosamente concordato con Juncker, Presidente della Commissione Europea, e Michel Barnier, capo dei negoziatori UE.

Nulla di fatto; la maggioranza in Parlamento ha votato contro e si riparte ancora da zero: a sedici giorni dalla deadline del 29 Marzo.

A questo punto, continuano le ipotesi molteplici sulle modalità di uscita del Regno Unito dalla UE; dalla Brexit no-deal al rinvio della stessa, tutto è ancora possibile.

Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista inglese, ieri ha rilasciato una dichiarazione in cui auspica addirittura elezioni anticipate.

Insomma: è la classica situazione in cui può accadere tutto e il contrario di tutto.

Ci troviamo di fronte a scenari assolutamente possibili, benché diversissimi tra loro.

Sul Forex, dopo il nuovo K.O. per Theresa May, la Sterlina ha subito un “rallentamento” che, su alcuni cross, ha portato al consolidamento della fase di stallo, o di lateralità, già in atto.

Il pair di riferimento, GBP/USD, ha fatto registrare, nella sola giornata di ieri, un deprezzamento della Sterlina nei confronti del Dollaro americano di 115 pips;

questo deprezzamento si è concretizzato esattamente in prossimità dei livelli statici di resistenza in area 1.3200/1.3300; confermando così la validità di entrambi.

Di seguito lo screenshot weekly di GBP/USD:

 

gbp/usd
gbp/usd

si noti come, al momento, il nascente trend rialzista perda la sua spinta propulsiva e come la candela settimanale, in chiusura venerdì prossimo, abbia “testato” i livelli 1.3200 e 1.3300 senza però riuscire a formare un nuovo massimo crescente;

resta così in stand-by l’analisi su questo pair, benché la vision su GBP/USD resti comunque rialzista.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.