Il rischio ed il rendimento: due parametri fondamentali.

Il rischio ed il rendimento rappresentano i due parametri da tenere d’occhio quando si decide di aprire un trade ed entrare a mercato.

Essendo due parametri, essi sono numericamente misurabili; tuttavia tra il rischio ed il rendimento esiste una sostanziale differenza.

In questo articolo cercherò di spiegare qual è questa differenza e, di conseguenza, qual è il parametro sul quale focalizzarsi quando si decide di entrare a mercato.

Come detto, rischio e rendimento sono misurabili ma con una grande differenza:

il rischio lo possiamo stabilire noi prima di entrare a mercato, cioè siamo noi che definiamo con assoluta certezza che percentuale del nostro capitale vogliamo mettere a garanzia di una determinata operazione.

Il rendimento, invece, lo possiamo solo supporre: è un parametro, è anch’esso misurabile, ma non dipende da noi.

E’ il mercato che stabilirà, in maniera del tutto arbitraria e indipendente dalla nostra volontà, se la nostra operazione avrà un rendimento oppure no e quanto cospicuo esso sarà.

Capire questa differenza è fondamentale, perché se noi capiamo questo ci rendiamo immediatamente conto che non ha alcun senso porre la nostra attenzione, e le nostre energie, su un parametro che non possiamo controllare.

Ecco perché sostengo che il Money Management è la cosa più importante di tutte;

ed ecco perché i bravi trader quando valutano un ingresso a mercato non si chiedono in primis quanto potranno guadagnare, bensì quanto sono disposti a perdere.

Può apparire paradossale ma è assolutamente così.

Il rischio, tra i due parametri, è quello che possiamo controllare.

Quindi, al di la della strategia di trading, come bisogna ragionare quando si pensa di aver trovato un’opportunità sul mercato?

Una volta trovato il pattern d’ingresso, bisogna calcolare il numero di pip che intercorrono tra il punto d’ingresso e lo stop loss che andremo ad inserire.

Fatto questo poi, bisogna calcolare con precisione quanto vale il singolo pip di quel determinato cross;

ottenuta quest’altra informazione calcoleremo la giusta leva finanziaria da utilizzare per non rischiare più del 2% sul trade che ci accingiamo ad inserire.

In questo modo sapremo, con assoluta precisione e prima ancora di inserire l’ordine a mercato, quanto perderemmo se il trade dovesse andare in loss.

Ecco quindi che abbiamo stabilito con precisione assoluta quale sarà l’entità del nostro rischio.

In conclusione: il rischio ed il rendimento sono i due parametri da considerare quando si entra a mercato; ma il rischio possiamo stabilirlo, il rendimento no.

Quindi è sul rischio che dobbiamo concentrarci, utilizzando un corretto Money Management.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.