GBP/USD si è fermata sul supporto a 1.3000.

GBP/USD si è fermata sul supporto statico in area 1.3000 dopo le ultime vicende relative alla Brexit.

Com’è noto ormai, la Premier Theresa May è stata, di fatto, sfiduciata e adesso è il Parlamento britannico a condurre in maniera autonoma le trattative per la Brexit.

(a proposito: la nuova scadenza è il 12 Aprile).

Dopo la terza bocciatura al piano proposto da Theresa May a dal suo Governo, l’ipotesi più probabile è che si cerchi in ogni modo di evitare una Brexit no-deal (cioè senza accordo);

Uno dei punti più spinosi resta sicuramente la permanenza della Gran Bretagna nell’unione doganale.

Sul mercato dei cambi la Sterlina, nei confronti del Dollaro, ha fatto registrare due settimane di flessione con la valuta britannica che ha “ceduto” quasi 300 pips a quella statunitense;

Dopodiché GBP/USD si è fermata sul supporto in area 1.3000, come si può evincere dallo screenshot weekly di seguito:

 

gbp/usd
gbp/usd

la fine di questa contrazione della Sterlina nei confronti del Dollaro, potrebbe essere interpretata come una fase di stallo in attesa che vengano rese ufficiali le decisioni relative alla Brexit;

anche in una fase di forte indecisione come questa, il livello di supporto a 1.3000 si dimostra ancora affidabile (così come la resistenza in area 1.3300).

Come si vede dallo screenshot, la trendline passante per i minimi è stata violata al ribasso e la candela indicata dalla freccia verso il basso è di tipo “outside” rispetto alle altre.

Questo mi porta a pensare che si stia creando una zona di congestione tra i livelli 1.3300 e 1.3000 (con il livello intermedio a 1.3200 che va comunque tenuto d’occhio);

E’ un’area abbastanza ampia che potrebbe comunque essere sfruttata per eventuali operazioni sulla lateralità qualora si formassero, ovviamente, i giusti pattern d’ingresso.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


   2 Comments


  1. oddone bergamini
      2 Aprile 2019

    molto utile e chiaro

    • Francesco Castaldo
        3 Aprile 2019

      Grazie Oddone, gentilissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.