Eur-usd è entrato nella fascia di resistenza.

Eur-usd è entrato nella fascia di resistenza composta dai livelli in area 1.2245/1.2280;

lo possiamo verificare osservando il grafico weekly di seguito:

 

eur-usd è entrato nella fascia di resistenza
eur-usd è entrato nella fascia di resistenza

Perché questa fascia di resistenza è stata tracciata sul grafico di eur-usd?

E perché è da ritenersi ancora valida? Per capirlo dobbiamo osservare nuovamente lo screenshot weekly ma con una prospettiva temporale più ampia:

eur-usd è entrato nella fascia di resistenza
eur-usd è entrato nella fascia di resistenza

osserviamo l’area di prezzo compresa nell’ellisse di colore azzurro:

possiamo notare un periodo di circa quattro mesi, i primi del 2018, durante i quali il prezzo si è mosso in una situazione di lateralità, non solo,

dal mese di febbraio in poi si può notare come si siano verificate una serie di candele con ombre molto lunghe ma con corpi molto piccoli (rettangolo giallo);

è questa la fase durante la quale il prezzo si muove tra il supporto a 1.2280 e la resistenza a 1.2350.

Significa che per tre mesi i corpi delle candele hanno avuto un’escursione di prezzo di soli 70 pips.

I corpi, si badi bene, non le ombre.

Questo significa anche che se il prezzo dovesse proseguire nella sua fase di rialzo, il prossimo target di riferimento sarà, appunto, quello a 1.2350.

Continua quindi, come ho avuto modo di scrivere recentemente, il movimento “a strappi” del pair eur-usd:

fasi di rally si susseguono a fasi di lateralità ormai da quasi un anno rendendo difficile, in questo modo, la fase di analisi e di conseguenza quella operativa.

Situazione completamente diversa, invece, sul cross gbp-nzd.

Su questo cross ho scritto un articolo, che puoi leggere qui, pochi giorni fa.

Questo cross è in trend short e dopo aver prodotto un buon gain sul daily sta nuovamente testando la resistenza, osserviamo lo screenshot:

eur-usd è entrato nella fascia di resistenza: gbp-nzd forma un nuovo pattern
eur-usd è entrato nella fascia di resistenza: gbp-nzd forma un nuovo pattern

l’ellisse azzurra evidenzia la pinbar che ha prodotto il gain;

dopo il gain si verifica la fase di ritracciamento che ha portato il prezzo a testare nuovamente la resistenza a 1.9087.

Da tre giorni è in atto una congestione, essa rappresenta un valido pattern operativo;

è quindi corretto pianificare su questo cross un nuovo trade short su questa figura tecnica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.