EUR/CAD ancora respinto sul supporto chiave.

EUR/CAD ancora respinto. Questo cross, contenente due tra le valute più importanti dell’intero Forex market, da quasi un anno non riesce a violare il supporto chiave in area 1.4910.

E’ una situazione alquanto atipica che vale la pena di analizzare: sia per una questione didattica sia per una questione operativa.

Partiamo, come sempre, dallo screenshot weekly del cross in esame:

 

eur/cad
eur/cad

dopo la rottura del canale rialzista, di cui si vede l’ultima parte sulla sinistra dell’immagine, il prezzo è tornato a testare il livello di supporto statico in area 1.4910 (freccia nera verso l’alto);

come dicevo, da quel momento ad oggi è passato quasi un anno; tuttavia, anche quando il prezzo si muoveva all’interno del canale rialzista, il livello a 1.4910 è sempre stato molto “testato”,

ho evidenziato anche questa fase con il rettangolo arancione a sinistra.

Questo lascia capire quanto, con il passare del tempo, questo livello abbia consolidato la propria importanza.

La rottura del canale rialzista, inoltre, ha generato una fase di lateralità che è culminata con il test, e la temporanea violazione, del livello di resistenza in area 1.5515.

Da li, da quel punto di massimo relativo, si è creato un rally ribassista di otto settimane (ellisse azzurra) che si è arrestato proprio sul supporto a 1.4910.

Tutto questo fino ad arrivare alla settimana in corso; mentre scrivo si vede EUR/CAD ancora respinto sul livello chiave a 1.4910;

certo la settimana di contrattazioni non è ancora conclusa, ma una cosa è certa: ciclicamente il livello in area 1.4910 consolida la sua validità.

In prospettiva: pare si stia consolidando un inizio di trend ribassista. L’eventuale conferma di questo trend arriverebbe con la formazione di un nuovo minimo decrescente;

per formarsi questo minimo dovrà necessariamente violare il supporto statico a 1.4910, il quale diventerebbe un importante riferimento come livello di resistenza.

Se ciò accadesse, su questa nuova resistenza bisognerà necessariamente considerare la fase di ritracciamento che si potrebbe verificare per studiare la possibilità di entrare a mercato.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.