E’ stata rispettata la pinbar su EUR/CAD.

E’ stata rispettata la pinbar su EUR/CAD di cui ho parlato l’altro giorno in un articolo che puoi leggere qui.

In sintesi: avevo scritto che il prezzo aveva appena violato il supporto statico in area 1.5290 e si stava apprestando a testarlo come resistenza; se lo avesse fatto formando una pinbar d’inversione ribassista si poteva entrare short.

Ecco cosa è accaduto successivamente:

nella giornata di lunedì 14 Maggio il prezzo ha effettivamente testato il livello statico a 1.5290, stavolta come resistenza, e lo ha fatto formando una pinbar d’inversione ribassista; pinbar preceduta, tra l’altro, da una candela long day, che ne rafforza l’attendibilità da un punto di vista statistico.

Bene, l’ordine short è stato inserito e come si vede dallo screenshot l’operazione è in profitto. Come detto all’inizio è stata rispettata la pinbar su EUR/CAD.

Da questo momento in poi, come ho sempre detto e ripetuto, entra in gioco la discrezionalità; nel senso che ogni trader può autonomamente decidere di:

  • mettere lo stop a pareggio ed uscire immediatamente dal rischio capitale, con la possibilità, però, che il prezzo ritracci e chiuda a zero;
  • mettere lo stop oltre il punto d’ ingresso, uscire in ogni caso dal rischio capitale con la possibilità che ritracci e chiuda con un profitto esiguo;
  • lasciare lo stop sul massimo della pinbar e osservare il prezzo sperando che prosegua nella sua fase di ribasso in modo da massimizzare il profitto, col rischio che il prezzo ritracci fino allo stop e si chiuda in perdita un’operazione potenzialmente vantaggiosa.

La gestione della posizione è soggettiva ed è figlia di una serie di fattori, tra cui il capitale a disposizione, la propensione al rischio, la propria capacità di gestire il fattore emotivo ecc…

Non esistono, o almeno io non ne conosco l’esistenza, testi che affrontano l’argomento della gestione della posizione in maniera oggettiva. E’ demandato tutto alla propria personalità.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di condividerlo, altrimenti puoi lasciarmi un commento utilizzando il box in basso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.