Due motivi per non tradare EUR/USD sul grafico daily.

Ci sono due motivi per non tradare EUR/USD sul grafico daily dopo la chiusura della candela di ieri.

Mi spiego meglio. Sul grafico daily di EUR/USD, alla chiusura della giornata di ieri, si è formata una pinbar d’inversione ribassista;

qualcuno mi ha chiesto se fosse corretto tradare questa pinbar. Io ho risposto chiaramente di no.

Di seguito pubblico lo screenshot daily di EUR/USD e, successivamente, vado a spiegare perché ci sono due motivi per non tradare EUR/USD in base alla pinbar formatasi ieri.

 

eur_usd
eur_usd

Intanto partiamo da quello che abbiamo in concreto, ovvero:

  • un trend ribassista;
  • una pinbar d’inversione ribassista.

Questa è una verità oggettivamente dimostrabile; tuttavia non è sufficiente ad indurmi ad entrare a mercato.

Ho aperto questo articolo dicendo che ci sono due motivi per non entrare a mercato su EUR/USD; vediamoli nel dettaglio.

1-La pinbar che vediamo evidenziata dall’ellisse di colore giallo non rappresenta un massimo relativo;

il massimo della pinbar, infatti, è inferiore al massimo della candela precedente, per cui non abbiamo una cuspide, cosa che invece abbiamo, ad esempio, nella pinbar precedente evidenziata nell’ellisse azzurra.

Questa assenza del massimo relativo, quindi, ci porta a considerare che ci troviamo di fronte ad una candela inside (la pinbar) rispetto alla precedente.

Una pinbar che si mostra come inside rispetto alla candela che la precede perde molta della sua forza, a livello statistico, anche se i pattern di tipo inside vengono comunque valutati come pattern d’ingresso a mercato.

Ma non è questo il caso.

Passiamo al secondo motivo:

2- la pinbar si trova completamente al di sopra del livello di resistenza posto in area 1.1300.

Osserviamo bene il grafico: ci accorgeremo che tra il prezzo di apertura della pinbar e quello di chiusura della barra precedente esiste un piccolo gap;

si badi bene: è un gap di soli 5 pips, ma a causa di quei 5 pips la pinbar si sviluppa completamente al di sopra del livello chiave, mancando completamente la fase di test dello stesso.

Questo piccolo dettaglio fa una differenza enorme e, di fatto, taglia la testa al toro; il livello chiave non respinge il tentativo di violazione inficiando, in questo modo, la fase di analisi e di test.

In conclusione: abbiamo visto come, a volte, una lieve sfumatura su un grafico può modificare radicalmente l’analisi di una coppia di valute;

per coglierle, questa sfumature, c’è bisogno di un livello di esperienza oggettivamente superiore alla media.

L’esperienza, a sua volta, deriva solo ed esclusivamente dal trascorrere ore ed ore ad analizzare i grafici, tutti i giorni, anno dopo anno. Non esistono altre strade.

Se quest’articolo ti è piaciuto ti prego di lasciarmi un commento utilizzando il box in basso, grazie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.