Due contesti tecnici interessanti con l’Aud

Due contesti tecnici interessanti si sono verificati nei giorni a ridosso del Natale sul mercato valutario.

Due situazioni che hanno portato, rispettivamente, alla realizzazione di un gain, entrambe in ambito daily;

In questo articolo parlerò di entrambi i trade ma, prima di entrare nello specifico, va fatta una considerazione:

i due cross contengono entrambi il Dollaro neozelandese, l’aud, ed in entrambi i cross esso si apprezza;

ora, visto che l’aud è valuta base in una coppia e valuta secondaria nell’altra, i movimenti dei due cross sono inversi:

uno è al rialzo, l’altro al ribasso.

Cominciamo allora a verificare il cross gbp-aud:

 

due contesti tecnici interessanti: gbp-aud
due contesti tecnici interessanti: gbp-aud

la freccia a sinistra indica il punto in cui il prezzo ha violato la doppia fascia di supporto a 1.80/1.7913.

La successiva fase di ritracciamento, poi, ha prodotto una prima pinbar (ellisse gialla) che ha portato un gain;

dopodiché si è verificata una nuova fase di ritracciamento anch’essa culminata da una pinbar (ellisse azzurra) che ha prodotto un nuovo gain.

Il trade, mentre scrivo, è stato chiuso per effetto della candela attuale che, con l’ombra superiore, ha preso lo stop loss.

Guardiamo adesso il cross aud-chf:

due contesti tecnici interessanti: aud-chf
due contesti tecnici interessanti: aud-chf

qui, come detto, la direzionalità è inversa a quella del cross appena analizzato,

ciò significa che l’operazione inserita è di tipo long e la candela sulla quale quest’operazione è stata inserita è, ancora una volta, una pinbar:

quella d’inversione rialzista indicata dalla freccia.

Anche in questo caso, come si vede, si realizza un buon gain.

Questi due trade, sostanzialmente, dicono la stessa cosa:

se si verifica la violazione di un importante livello statico, bisogna necessariamente attendere due cose,

  • la fase di ritracciamento nei confronti dello stesso livello;
  • la formazione di un pattern operativo “coerente” con il contesto tecnico in corso.

Solo allora si può pianificare un ingresso a mercato, tenendo sempre presente che va applicato un corretto Money Management.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.